Giovedì, 19 Marzo 2020 15:16

    Meteo: attesi freddo, vento e neve

    Da lunedì irruzione fredda dalla Russia, c'è il rischio di gelate anche in pianura.

    Anche oggi giungono ulteriori conferme su un radicale cambiamento delle condizioni meteo-climatiche nella prossima settimana, con primi segnali già nel weekend, quando sono attese precipitazioni e un progressivo calo termico. L'anticiclone infatti nel fine settimana punterà la Scandinavia il Baltico, dove piazzerà un massimo di alta pressione. In questo modo lungo il suo bordo destro scorreranno masse d'aria molto fredda dapprima di matrice artica, poi continentale direttamente dalla Siberia. Questi venti freddi dilagheranno quindi in modo retrogrado (ovvero da Est verso Ovest) in un primo momento sull'Europa centro-orientale, ma successivamente anche su Balcani, Italia e Mediterraneo centrale.

    SULL'ITALIA FREDDO DALLA RUSSIA: TRACOLLO TERMICO, VENTI FORTI
    I primi spifferi di aria fredda giungeranno sull'Italia domenica 22 a partire dal Nordest, con calo termico e tempo via via più instabile (precipitazioni sparse attese al Nord, specie a ridosso di Prealpi e pedemotane, ma entro fine giornata anche al Centro). Tuttavia il grosso dell'aria fredda è atteso tra lunedì 23 e mercoledì 25 marzo, quando dovrebbe irrompere sotto-forma di irruenti venti di bora e grecale, con raffiche anche di oltre 70-80km/h a partire dall'Adriatico. Rispetto alle temperature attuali si potrebbe avere un tracollo anche di oltre 10°C in pianura e 15°C in montagna, fatto che potrebbe favorire il ritorno della neve a quote molto basse.

    Rovesci di neve a quote collinari od occasionalmente anche fin verso le pianure interne. A rischio le colture per possibili gelate anche a bassa quota.

    ROVESCI DI NEVE IN COLLINA O TRATTI IN PIANURA
    Rovesci di neve a quote collinari od occasionalmente anche fin verso le pianure interne potrebbero così verificarsi sulle zone più esposte, quindi in particolare le regioni Adriatiche dalla Romagna alla Puglia, ma a tratti anche sul resto del Sud peninsulare, Umbria e sulle zone interne di Toscana e Lazio.

    Più nello specifico, ad oggi: lunedì piogge e rovesci sparsi a Centro in estensione anche al Sud: neve in calo a quote collinari tra Toscana interna, Umbria e Marche, oltre 1000-1500m altrove ma in deciso calo serale; qualche precipitazione anche al Nord in particolare su Prealpi, pedemontane e sull'Emilia Romagna, nevosa anche a quote di bassa collina. Tra martedì e mercoledì rovesci sparsi si concentreranno al Sud e interesseranno a tratti anche il medio versante adriatico con neve fino in collina, se non a tratti fin sulle pianure interne sul versante adriatico. Quota superiore su Calabria, Sardegna e Sicilia ma con fiocchi a tratti sin sotto gli 800-1000m. In tutto questo non esclusi anche locali temporali con grandine o graupel. Nord invece tendenzialmente più asciutto, sebbene a tratti non si escluda qualche precipitazione nevosa a quote molto basse ancora una volta a ridosso di Prealpi, pedemontane e sulla Romagna. Clima ovunque più freddo e decisamente ventoso.

    RISCHIO GELATE TARDIVE
    Come detto le temperature potrebbero subire un vero e proprio tracollo e, una volta che si sarà calmato il vento, potrebbero tornare gelate tardive non solo in montagna ma anche in pianura, fatto che costituirebbe un serio problema per le nostre colture. Da giovedì 26 il freddo dovrebbe solo gradualmente allentare la presa ma il tempo si potrebbe mantenere comunque spesso instabile con ulteriori piogge, nevicate sui rilievi a quote medio-basse e temperature ancora sotto le medie del periodo.

    SEGUIRE TUTTI GLI AGGIORNAMENTI - Mancano ancora diversi giorni, dunque si tratta di una linea di tendenza che, per quanto ormai piuttosto probabile, necessiterà di ulteriori conferme e dettagli, soprattutto per quanto riguarda le precipitazioni. La loro entità e distribuzione potrà infatti subire sostanziali modifiche in funzione dell'esatta traiettoria dell'irruzione fredda.

     

    Fonte: 3bmeteo.com

    Aichem

    Sfoglia l'anteprima

    © Fruit Communication Srl
    Tutti i diritti riservati

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca