Categorie

    Lunedì, 31 Agosto 2020 09:39

    Imbrunimento delle bacche: cause e contenimento

    L’imbrunimento della bacca (o browning) è una fisiopatia che si manifesta su uve a bacca bianca con e senza semi.

    Il problema può manifestarsi sulla pianta e/o in fase di frigoconservazione. Si possono distinguere differenti fenomeni di imbrunimento in funzione della modalità con cui appaiono e per le parti della bacca interessate:

    • “esterno” : interessa la buccia in maniera più o meno diffusa - in questi casi può essere associato a micro-lesioni longitudinali e/o circolari;
    • “interno”: interessa la polpa in maniera localizzata o diffusa.

    Attualmente non è ancora stata individuata una causa precisa, anche se diversi studi mettono in luce il ruolo dei polifenoli (in particolare flavonoidi) e dell’enzima polifenolossidasi.

    In condizioni ordinarie, i polifenoli e l’enzima non possono entrare in contatto perchè compartimentalizzati in organuli diversi della cellula, ma nel caso di danni di qualsiasi natura alle membrane degli organuli, può esserci contatto tra enzima e substrato e verificarsi ossidazione dei flavonoidi con imbrunimento dei tessuti interessati.

    La predisposizione genetica sembra ricoprire un ruolo non marginale nella manifestazione del fenomeno come anche la localizzazione, l'esposizione del vigneto e la diffusione della radiazione luminosa al suo interno.

     

    Prevenire l'imbrunimento ed altre fisiopatie occorre mettere in pratica una ponderata gestione agronomica, idrica e nutrizionale del vigneto.

     

    Ridurre l'imbrunimento
    Il ricorso ad alcuni accorgimenti può aiutare a prevenire, o quantomeno ridurre, l’incidenza del fenomeno; è importante gestire adeguatamente la chioma permettendo la diffusione della giusta quantità di radiazione luminosa , che non deve essere mai diretta sui grappoli,  e prevenire danni alle strutture cellulari gestendo in maniera oculata la risorsa idrica ed evitando pratiche di forzatura estreme.

    Inoltre, è importante evitare danni meccanici alle bacche sia sulla pianta (contatto tra acini, grappoli e foglie) che al momento della fase di raccolta e manipolazione (bacche apparentemente sane possono imbrunire in seguito a causa di traumi da manipolazione). Va ricordato inoltre che, in ottica di contenimento di questo problema, è fondamentale effettuare la raccolta quando si è raggiunto l’ottimale rapporto °Brix/Acidità Titolabile (compatibilmente con gli obiettivi commerciali).

     

    La strategia dell’equilibrio
    Come dettagliato in questo articolo, per la vite da tavola la gestione delle diverse fisiopatie deve essere effettuata con un approccio preventivo e multifattoriale. Non potendo agire sulle variabili climatiche è opportuno quantomeno mitigare gli effetti di queste. Nel contempo si terranno in considerazione le variabili genetiche cercando di avvicinarsi il più possibile all’equilibrio vegeto-produttivo: una pianta in “salute” con apparato radicale e chioma efficienti è meno soggetta a manifestare squilibri ormonali e fisiologici
    .

    La prevenzione - almeno parziale - di fisiopatie come imbrunimento/browning, disseccamento del rachide/Bunch Stem Necrosis, spacco/cracking  e colatura fiorale/shedding) è possibile: serve però mettere in pratica una ponderata gestione agronomica, idrica e nutrizionale del vigneto.

     

    Questo significa per le aziende agricole utilizzare e prendere confidenza sempre più con una serie di supporti, strumenti e servizi oggi disponibili - tutti riconducibili alla grande famiglia dei sistemi di agricoltura di precisione - che permettono di praticare una viticoltura più razionale e remunerativa.

     

    Testo e Foto: Luca Montemurro, agronomo
    Info: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    ©uvadatavola.com

    Sfoglia l'anteprima

    © Fruit Communication Srl
    Tutti i diritti riservati

    Iscrizione al Registro della Stampa presso il Tribunale di Bari n° 723/12 del 22/03/12

    Fruit Communication Srl | Sede legale Via Noicàttaro nc - Rutigliano (BA) | Partita IVA 07969090724

    Alcuni contenuti pubblicati possono essere rielaborati da feed rss forniti pubblicamente da altri siti. Alcune foto potrebbero essere prese dal web e ritenute di dominio pubblico. I proprietari contrari alla pubblicazione possono contattare la redazione scrivendo a info@uvadatavola.com e chiederne la rimozione.

    Cerca